ATTUAZIONE L. 6 AGOSTO 2015, n. 125 DI CONVERSIONE IN LEGGE DEL D.L. 19.6.2015, N. 78

Le norme recentemente introdotte nell’ordinamento giuridico dalla L. 6 agosto 2015, n. 125 di conversione in legge del D.L. 19.6.2015, n. 78 hanno assegnato allo Stato le funzioni in materia di tutela del patrimonio bibliografico non statale sinora esercitato dalle Soprintendenze Bibliografiche delle Regioni.

Ai fini dell’espletamento di dette funzioni sono stati stipulati accordi tra la Direzione Generale Biblioteche e Istituti Culturali e la Direzione Generale Archivi e tra la Direzione Generale Biblioteche e Istituti Culturali e la Direzione Generale Belle Arti e Paesaggio per il supporto tecnico-scientifico delle Soprintendenze Archivistiche e degli Uffici di Esportazione con la collaborazione del personale bibliotecario in servizio presso le biblioteche Pubbliche Statali presenti sul territorio.

A)    Accordo DGBIC – DGA
Nota n. 21605 del 16/11/2015 di rettifica del refuso inerente all’accordo di collaborazione tra la Direzione Generale Biblioteche e Istituti Culturali e la Direzione Generale Archivi

B)    Accordo DGBIC – DGBEAP

C)   ELENCO REFERENTI BB.PP.SS.
 

Indicazioni sulle procedure di autorizzazione al prestito per mostre in Italia e all’estero per quanto riguarda il patrimonio di beni bibliografici NON STATALI.

  1. Autorizzazione al prestito di beni librari in occasione di mostre e manifestazioni culturali all’interno del territorio nazionale

  2. Autorizzazione al prestito ed all’esportazione temporanea di beni librari in occasione di mostre e manifestazioni culturali fuori dal territorio della Repubblica Italiana
     
  3. Scheda movimento bene culturale
     
AVVISO IMPORTANTE a tutte le soprintendenze archivistiche.
Le richieste di autorizzazione per mostre sia in Italia che all’estero devono essere indirizzate nei termini stabiliti (almeno 4 mesi prima) esclusivamente al seguente indirizzo PEC: mbac-dg-bic.servizio2@mailcert.beniculturali.it
Tale disposizione è volta alla razionalizzazione e ottimizzazione delle richieste di autorizzazione per prestiti che pervengono alla Direzione generale.
La razionalizzazione permetterà una più veloce gestione del flusso di richieste e una conseguente velocizzazione delle risposte.

 

L’attività di manutenzione e gestione delle raccolte da parte delle biblioteche prevede periodiche revisioni del patrimonio librario che comportano in determinati casi lo scarto del materiale bibliografico.

Ai sensi dell’Accordo del 26 ottobre 2015, tra la Direzione Generale Archivi e la Direzione Generale Biblioteche e Istituti culturali, le biblioteche devono inviare la richiesta di autorizzazione allo scarto alla Sovrintendenza archivistica competente per territorio, che acquisisce il parere tecnico scientifico di un bibliotecario referente e trasmette la pratica a questa Direzione Generale che rilascia il provvedimento finale.

Modello da utilizzare per la richiesta di autorizzazione allo scarto di materiale bibliografico.
 

Nuove indicazioni sulle procedure per il rilascio di autorizzazioni e attestati per l’esportazione temporanea e libera circolazione definitiva per quanto riguarda il patrimonio di beni bibliografici NON STATALI.

  1. Circolare DGBEAP, n. 48 del 22 ottobre 2015, direttive in ordine alle procedure da adottare
     
  2. Integrazioni e chiarimenti da parte della DGBEAP con lettera circolare del 17 dicembre 2015
     
  3. Attestati di esportazione temporanea e libera circolazione definitiva

 




Documenti