A Roma, una giornata organizzata da Aamod - Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico (via Ostiense, 106), giovedì 14 aprile 2016 (ore 9.30/19) per interrogarsi su "Quale accesso e quali riusi tra diritto d’autore, copyright, pubblico dominio, creative commons". Ad introdurrre i numerosi contributi delle due sessioni in programma, interviene il Direttore generale Biblioteche e Istituti culturali - Rossana Rummo


Logo AAMod

L’Archivio sul web nel e del nuovo millennio è, dunque, una necessità, prima ancora di una scelta soggettiva. Tuttavia, il discorso ha bisogno di un respiro ampio: attraverso coordinamenti, collaborazioni, un lavoro culturale comune. Per costruire un aggregatore diverso dall’algoritmo prevalente, fondato sulla Biblioteca consapevole e “mediata” dall’attività intellettuale e dei professionisti, gli operatori culturali negli archivi, nelle biblioteche, nei centri di documentazione... Conoscere con modalità condivise, grazie al web e ai social network, mettendo in discussione la logica del copyright, con l’introduzione di altre logiche negoziali, a partire dai Creative commons. E’ uno dei tratti distintivi su cui lavorare, per impostare pratiche solide e di lungo periodo. E’ una sfida di identità, non solo un aggiornamento del vocabolario, questi i ragionamenti di Vincenzo Vita, Presidente di Aamod per impiantare l'edizione del convegno che si tiene giovedì 14 aprile 2016 a Roma, col titolo Le fonti audiovisive nell’era della rete - Quale accesso e quali riusi tra diritto d’autore, copyright, pubblico dominio, creative commons. Una giornata di studio nella quale interverranno molti professionisti che a vario titolo hanno a che fare con le fonti digitali e con linguaggi specifici ma condivisi.
Due sessioni per un programma molto articolato - al mattino dalle 9.30 alle 13.30  e nel pomeriggio dalle 14.30 alle 19.00:

I sessione – ore 9.30/13.30
Saluti
Rossana Rummo – Direttore generale Biblioteche e Istituti Culturali
Le ragioni dell’incontro, Vincenzo Vita – Presidente della Fondazione Aamod

Interventi
Garantire la comunicazione audiovisiva e l’uso dei materiali d’archivio, al tempo della rete, Angelo Marcello Cardani - Presidente AGCom
L’Archivio Luce on line, Enrico Bufalini – Direttore dell’Archivio storico Luce Cinecittà Le cineteche e la sfida della rete, Gian Luca Farinelli – Direttore Cineteca di Bologna
Creative commons Italia e le nuove frontiere per gli archivi audiovisivi in rete, Federico Morando - Nexa Center for Internet & Society – Politecnico di Torino
Condivisione dei contenuti e cittadinanza attiva, Carlo Testini – Coordinatore nazionale Cultura Arci
Immaginari scorrono: la comunicazione storica e giornalistica con le immagini sui social network, Filippo Ceccarelli – Giornalista, La Repubblica
Gli archivi connessi sul web, Derrick de Kerckhove – Sociologo, Università Federico II di Napoli

12.30 – Discussione

II sessione – ore 14.30/19.00
Presiede Vincenzo Vita
La televisione e i suoi archivi al tempo della rete, Maria Pia Ammirati - Direttrice Teche Rai
Dall’archivio audiovisivo aperto di Cesare Zavattini all’archivio sui social network, Antonio Medici – Garante della Fondazione Aamod Monitorare, archiviare, rendere accessibile la comunicazione audiovisiva politica in rete. L’esperienza di Radio Radicale, Alessio Falconio - Direttore Radio Radicale
Le fonti filmiche nel web dei dati, Giovanni Bruno – Amministratore Regesta.exe La tutela dei contenuti audiovisivi tra educazione ed enforcement, Federico Bagnoli Rossi – Segretario Generale FAPAV
Le libere utilizzazioni dei materiali d’archivio in Italia, Guido Scorza - Avvocato
I mass media sul web: copyright, accesso e uso delle immagini d’archivio, Nicola D’Angelo - Magistrato

17.30 – Discussione

Per informazioni e iscrizioni:
info@aamod.it; www.aamod.it