Titolo+CondividiSu
Titolo CondividiSu

300 anni di Storia

La Biblioteca nazionale universitaria di Torino nasceva nel 1720 nei nuovi locali della Regia Università - Vittorio Amedeo II di Savoia: dopo 3 anni di lavori, nel 1723, l'apertura al pubblico

300 anni fa iniziava la nostra storia. Nei nuovi locali della Regia Università di via Po​, Vittorio Amedeo II di Savoia con la Regia Costituzione del 25 ottobre 1720, istituiva la biblioteca in cui venivano accorpati i tre principali fondi librari presenti nella città: i libri del Comune; la raccolta della Regia Università, generalmente legata alle esigenze dei docenti e degli studenti; i libri della corona, raccolti dai duchi di Savoia. Dopo 3 anni di lavori, nel 1723 la Biblioteca aprì finalmente le sue porte al pubblico.
Con R.D. 1876, unica tra le biblioteche universitarie del Regno, divenne istituto autonomo di primo grado e assunse il titolo di Nazionale in quanto incaricata "di rappresentare, nella sua continuità e generalità, il progresso e lo stato della cultura italiana e straniera".

Informazioni:
http://www.bnto.librari.beniculturali.it/


Condividi su:

torna all'inizio del contenuto