Titolo+CondividiSu
Titolo CondividiSu

Biblioteche d'Italia, viaggio nei luoghi e nel patrimonio

Il Ministero della Cultura ha avviato campagne di comunicazione per scoprire gli "scrigni del sapere": dopo gli spazi e le architetture, ora il focus si concentra sui materiali preziosi - carte e documenti antichi e storici

Sono 46 le biblioteche pubbliche statali d'Italia. Alcune sono monumenti storici e note ai più, altre rimangono nascoste e poco conosciute. Alcune abitano architetture contemporanee e polifunzionali, certe resistono in antiche abbazie o in sontuosi palazzi, altre ancora sono parte integrante di celebri musei o università. Alcune hanno il tocco degli artisti più importanti della storia italiana, altre vivono grazie ai lasciti dei collezionisti e intellettuali più generosi. In molte sono custoditi tesori antichissimi che raccontano il passato di un'editoria preziosa e amanuense, altre cominciano a conservare per la prima volta i capolavori della letteratura moderna e le sue evoluzioni in narrazione grafica e multimediale.

Il Ministero della Cultura le racconta tutte attraverso le campagne di comunicazione: dopo il viaggio alla scoperta dei 46 templi della lettura pubblica, ora il focus riguarda un patrimonio - noto e meno noto - certamente di inestimabile valore. Ogni giovedì un tesoro da scoprire: libri, manoscritti antichi, cinquecentine, codici miniati, mappe geografiche, partiture musicali, disegni, stampe, spesso anche dipinti e sculture, oggetti meravigliosi ed insospettabili anche per i più assidui visitatori.


Condividi su:

torna all'inizio del contenuto