Titolo+CondividiSu
Titolo CondividiSu

Contributo alle biblioteche per l'acquisto di libri. Edizione 2021

Differimento termini per la presentazione delle istanze, nuova scadenza ore 12:00 del 23 luglio 2021 

Si pubblica il D.M. n. 191 del 24 maggio 2021 recante "Riparto di quota parte del Fondo emergenze imprese e istituzioni culturali di cui all’articolo 183, comma 2, del decreto-legge n. 34 del 2020, destinata al sostegno del libro e dell’intera filiera dell’editoria libraria".

L’articolo 1 assegna una quota, pari a euro 30 milioni per l’anno 2021, del Fondo emergenze imprese istituzioni culturali di cui all’articolo 183, comma 2, del decreto-legge 19 maggio 2020, n.34, al sostegno del libro e della filiera dell’editoria libraria tramite l’acquisto di libri.

Le istanze potranno essere presentate, come da Decreto Dirigenziale Rep. n. 414 del 18 giugno 2021, esclusivamente in formato digitale tramite l’apposito applicativo telematico che sarà reso accessibile al seguente link:
https://www.librari.beniculturali.it/it/contributi/FEIB  

Rispetto all’edizione del 2020, si segnalano le principali novità:

  • Indicazione obbligatoria del codice ISIL della biblioteca, rilasciato dall’Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche: https://anagrafe.iccu.sbn.it/it/informazioni/cosa-e-lisil/;
  • Indicazione obbligatoria, per tutti i soggetti che ne siano muniti, delle coordinate del conto unico di Tesoreria.

L’apertura dell’applicativo telematico avverrà alle ore 12.00 del 1° luglio 2021.


Si comunica che la scadenza dei termini è differita alle ore 12:00 del 23 luglio 2021
Richieste di chiarimenti sulla procedura potranno essere inviate fino alle ore 12.00 del 21 luglio 2021, esclusivamente all’indirizzo email:
fei-biblioteche@beniculturali.it

L’inserimento della domanda sarà consentito solo previa registrazione al suddetto applicativo informatico.
La registrazione dovrà essere ripetuta anche per gli enti che hanno fatto richiesta di finanziamento nell'annualità precedente.

Prima di inviare richieste di assistenza all’indirizzo sopra indicato si invita a consultare la sezione dedicata alle FAQ, e a consultare le Linee Guida per la compilazione.

Una volta ammessi al contributo, i soggetti beneficiari dovranno impegnare e spendere l’intero importo riconosciuto, nelle modalità previste dal decreto ministeriale, in tempo utile per effettuare la rendicontazione entro il 30 novembre 2021, come da art. 2 comma 6 del decreto. Per agevolare l’effettuazione della rendicontazione sarà resa disponibile una guida specifica.

AVVISO
A tutti gli enti NON ancora in regola con la rendicontazione dei contributi relativi all'annualità 2020, si segnala che la documentazione NON potrà essere caricata nella piattaforma informatica ma DOVRA’ ESSERE INVIATA (fatture di acquisto) – inserendo nell’oggetto FEIB 2020+ il numero identificativo della domanda – al seguente indirizzo pec:
mbac-dg-bda.servizio1@mailcert.beniculturali.it


Condividi su:

torna all'inizio del contenuto