L’istituzione, la composizione, le funzioni del Comitato, organo di consulenza del Ministro per i Beni e le Attività Culturali sulle questioni relative al diritto d’autore, trovano collocazione nel Titolo VII (artt.190 -195) della legge 22 aprile 1941, n.633 (Legge sul diritto d'autore - LdA).


Il Comitato provvede allo studio delle materie attinenti al diritto di autore o ad esso connesse e formula pareri sulle questioni relative quando ne sia richiesto dal Ministro per i Beni e le Attività Culturali.


Si tratta di un organo collegiale che, anche grazie alla sua articolata composizione, consente all'Amministrazione di avvalersi di molteplici professionalità, per la produzione di pareri, atti e studi su temi di grande rilievo sociale ed economico attinenti comunque il diritto di autore ed i diritti ad esso connessi; tale attività è peraltro di ancor maggiore rilievo ed utilità in un momento di rapido aggiornamento della normativa interna alla luce di quella comunitaria, degli impegni internazionali e della incalzante evoluzione tecnologica e digitale.


Con il Decreto legislativo n. 68/2003, che ha recepito la Direttiva 2001/29 CE, allo stesso Comitato sono stati attribuiti compiti in materia di conciliazione nelle controversie che dovessero insorgere nell'applicazione della richiamata direttiva (art. 71-quinques LdA).


Il Comitato ha studiato e formulato pareri su questioni particolarmente rilevanti quali:


la revisione della Legge sul diritto d’autore e del Regolamento di esecuzione della legge n. 633/1941, approvato con R.D. n. 1369/1942;
l’individuazione dei criteri generali destinati a presiedere all’adozione del decreto che, ai sensi dell’art. 71 bis della LdA, disciplina l’eccezione ai diritti di riproduzione e comunicazione al pubblico dell’opera riconosciuto ad alcuni soggetti diversamente abili;
la rideterminazione del compenso per copia privata di cui all’art. 71 septies LdA.


Con Decreto Direttoriale del 7 ottobre 2010 è stato costituito un Gruppo di lavoro coordinato dal dott. Elio Vito Silvestro, con il compito di elaborare uno studio sull’aggiornamento delle modalità di concessione dei contributi assegnati ai sensi dell’art. 198 della Legge 22 aprile 1941, n. 633.
Attualmente il Comitato sta approfondendo tematiche quali: la materia concernente il riordino del diritto connesso secondo quanto previsto dall’art.7 della L. 100/2010, nonché le relative tematiche in materia di liberalizzazione operata dall’art. 39 della L.27/2012; la Direttiva 2012/28/UE su taluni usi consentiti di opere orfane; la determinazione dei compensi dovuti alle imprese produttrici per l’utilizzazione in pubblico di fonogrammi; la tutela del format.

Con Decreto del Ministro dei Beni e delle attività Culturali e del Turismo del 5 febbraio 2015 è stato ricostituito il Comitato Consultivo Permanente per il Diritto d’Autore.





Contenuti correlati